search menu
Recensione Gaming

Dicefolk: Creare la propria fortuna è divertente

Antonio "Spugna" Auriemma • 26 Febbraio 2024

forum

0

Abbiamo provato in anteprima Dicefolk, nuovo titolo sviluppato dalla LEAP game studios e dalla Tiny Ghoul e disponibile dal 27 febbraio 2024 su Steam. Con uno stile artistico molto giocoso e colorato, il roguelite a turni presenta un gameplay complesso ma allo stesso tempo di facile apprendimento. Non lo premieremo per la sua grande originalità, ma il titolo eccelle in ciò che è più importante: far divertire

Dicefolk

Anno: 2024
Genere: Roguelite a turni
Piattaforma: PC

Recensione

In un mondo costellato da pericolose creature chiamate Chimere, giocherai nei panni di Alea, una giovane Dicefolk in grado di controllare le suddette creature, guidandola in una serie di scontri contro avversari sempre più potenti per poter ottenere le quattro chiavi ed arrivare da colui che è alla radice della malvagità delle Chimere e sconfiggerlo. 

Insomma, è facile dire come il gioco non fondi la propria unicità sulla sua narrativa, presentata con cinematiche carine ma che è possibile mettere in secondo piano a favore del gameplay decisamente più approfondito. Come detto, Alea è in grado di rendere amichevoli le Chimere, ma non controlla solo quelle alleate, ma anche le avversarie. Infatti, il gameplay si fonda su scontri tre contro tre tra creature delle quali sarai in grado di effettuare le azioni nell’ordine che più ti aggrada. Queste azioni sono definite da un numero finito di dadi che ad ogni turno ruotano mostrando cosa potrai fare con le tue creature e cosa potrai fare con quelle nemiche. Non è necessario usare tutti i dadi a disposizione per gli alleati, ma prima di poter terminare il turno e ritirare i propri vanno usati tutti quelli avversari, nessuno escluso.

Le azioni, tranne quelle che specificano diversamente, saranno effettuate dal Leader del gruppo, e per cambiare Leader si dovrà letteralmente far ruotare le posizioni delle Chimere usando azioni specifiche o altri effetti. Importantissimo sarà quindi scegliere con quale Leader iniziare uno scontro,e soprattutto quando ruotare quello alleato o quello avversario, i quali saranno il maggior oggetto dei colpi in arrivo. I dadi saranno modificabili durante la partita, cambiandone le facce negative (ad esempio quelle in cui la chimera non fa letteralmente nulla, dette di Idle) con quelle più utili. Sarà possibile anche usare degli oggetti acquistabili e a uso singolo che potranno venire in aiuto nell’evenienza, curando, facendo danno, infliggendo uno dei tanti status negativi disponibili o addirittura aggiungendo nuovi dadi o bloccando quelli avversari.

Ogni Chimera è dotata di un punteggio di forza, che ne indicherà il danno inflitto all’avversario in caso di attacco e da cui dipenderanno anche altri effetti, e un punteggio di punti vita, dopo i quali la chimera andrà fuori gioco (fin quando non viene resuscitata in qualche modo, durante o fuori la battaglia). Quando tutte le chimere di una delle due compagini vengono sconfitte, lo scontro, e alcune volte la partita, termina. 

Quasi ogni chimera, sia nemica che alleata, ha un proprio potere passivo differente, che solitamente dipende da un altro aspetto del gameplay (come il ruotare, lo sferrare o il subire i colpi), ed alcune ne hanno invece uno attivo, chiamato spell, che invece costa un mana(queste Chimera hanno un numero finito di punti mana ricaricabili tramite azioni specifiche) e che può essere usato una volta a turno in qualsiasi momento dello stesso. Infine alcune Chimere hanno anche un parametro aggiuntivo, Intelligenza, da cui dipende la propria abilità passiva/attiva: più alto il punteggio, più potente tale abilità. 

Sarà possibile infine aggiungere ad ogni chimera fino ad un massimo di cinque equipaggiamenti, in grado di potenziarne caratteristiche, fornire effetti passivi(con anche spesso qualche inconveniente) o aggiungere effetti attivabili tramite facce di dado specifiche (chiamate appunto Attivazioni), ma il numero di slot disponibili sarà aumentabile solo un numero finito di volte, quindi andrà gestito di partita in partita. Alcuni equipaggiamenti si romperanno in caso di morte della creatura, ed altre non potranno essere più tolte, quindi si dovrà tenere d’occhio anche questo dettaglio.

In sostanza, poter gestire a proprio piacimento le diverse azioni, gli oggetti ed equipaggiamenti e gli effetti passivi ed attivi di tutte le chimere in gioco, rende ciascun turno risolvibile in numerosi modi e ordini diversi, rendendo gli scontri interessanti e quasi mai ripetitivi. Anche e soprattutto grazie alla varietà delle Chimere: infatti partendo dalle tre Chimere di base fisse, il team cambierà ad ogni partita a seconda dell’rng e siamo rimasti favorevolmente colpiti dalla varietà di creature disponibili e dalle sinergie che sia tra le creature alleate o avversarie si creano.  

Le chimere incontrate dipendono durante sia dal bioma della zona che dal talismano scelto ad inizio partita. I biomi sono di vario genere, ma i talismani sono quattro. Ciascun talismano indicherà quali sono le Chimere iniziali (di statistiche uguali ma con passive diverse) e anche su quale aspetto si concentreranno la maggior parte delle Chimere offerte al giocatore durante la partita, cioè se saranno più offensive, se si baseranno soprattutto sull’Intelligenza, se avranno Spell o cose del genere. 

Ogni partita sarà composta da mappe autogenerate costituite da grafi di punti di interesse, dove ogni punto raggiunto ti mostra quelli collegati. In generale le mappe sono molto simili tra di loro, e ti danno la libertà di scegliere quando affrontare uno scontro o cercare cure per le tue Chimere. Non tutti gli scontri vanno affrontati necessariamente, basta eliminare il Boss per andare alla zona successiva. All’inizio le zone sono solo tre per partita, ma una volta che ne completerete una per ogni talismano, si aggiungerà la zona finale ad ogni partita, dove il boss finale sarà sempre però sempre lo stesso. I punti di interesse sono vari, e aumentano con il passare delle partite, e tralasciando gli scontri, garantiscono cure, equipaggiamenti, e negozi dove spendere l’oro guadagnato in cambio di oggetti, equipaggiamenti e facce di dado. Ci sono infine gli idoli, dove poter ottenere una nuova Chimera scambiandola con una del trio attuale. Ci sono tre idoli a mappa, ed è possibile ottenere solo una Chimera per zona.

Ma dopo le prime partite, soprattutto se vinte, il gioco per chi è avvezzo al genere potrebbe risultare semplice, e anche un po’ ripetitivo, ma battuto per la prima volta il boss finale si sbloccherà la Trial Mode, che introduce modifiche al gameplay e difficoltà aggiuntive. Nel tempo che abbiamo avuto per recensire il gioco siamo arrivati al livello due di undici della Trial Mode, e lì gli scontri si sono mostrati un po’ più difficili, quindi siamo abbastanza sicuri che a poco a poco offrirà sfide sempre più complesse e soddisfacenti. 

Lo stile grafico cartoonesco è semplice e colorato, non appesantendo e permettendo di capire sempre cosa stia succedendo durante uno scontro. Forse avremmo gestito meglio la resa delle informazioni riguardante una singola chimera durante lo scontro: perché all’aumentare degli equipaggiamenti e delle passive, la lista di informazioni risulta sgradevole e confusionaria alla vista. Si poteva provare ad alleggerire in qualche modo. A parte questo, lo stile è adatto al gameplay, non intralciando quasi mai lo stesso. Carine le cinematiche, godibili e non invasive.

Il comparto sonoro è senza infamia e senza lode: accompagna la partita senza stonare o stancare. In generale, un buon lavoro.

In conclusione, Dicefolk non ha inventato nulla di nuovo, ma è stato in grado di amalgamare tutte le sue meccaniche di gameplay per formare scontri interessanti e complessi, e ha mostrato il pregio non indifferente di non stancare facilmente durante una singola partita. 

Fateci sapere se proverete Dicefolk e cosa ne pensate, intanto potete mettere le vostre mani su questo gioco e tanti altri a prezzi incredibili: ecco per voi Instant Gaming, dove potrete trovarli ad un costo convenientissimo in un catalogo di tanti giochi e in continua espansione!

Voti:

Gameplay: 8.5
Grafica: 7
Sonoro: 7
Narrativa: 6

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Methaphor: Re Fantazio, annunciata una diretta per il 23 Aprile

16 Aprile 2024

Minecraft: La storia di un viaggio straordinario che ha trasceso i confini del gioco

15 Aprile 2024

Children of the Sun, Proiettili per Vendetta

12 Aprile 2024

Shin Megami Tensei V: Vengeance, ecco il nuovo trailer

11 Aprile 2024

Vampire Survivors Operation Guns: Tutto ciò che c'è da sapere

10 Aprile 2024

Pepper Grinder, guida alle Monete Teschio

7 Aprile 2024