search menu
Recensione Gaming

A Short Hike, la bellezza nelle piccole cose

Giovanni "Thingy" Russo • 9 Gennaio 2024

forum

0

Ah, il dilemma più grande della storia dell'umanità... Mare o montagna? Per Claire, la protagonista di A Short Hike, la scelta è alquanto semplice, in quanto si trova in vacanza su una spettacolare isola tropicale, la cui attrazione principale è il monte al suo centro. 

Chi non ha mai fatto una bella vacanza in estate, con la famiglia oppure con amici? Lunghe giornate ad oziare, a divertirsi... Beh, per Claire, la piumata protagonista della nostra avventura, purtroppo non è così: attende con urgenza una telefonata importante, e sull'isola dove si trova non sembra esserci ricezione. Da qui, il suggerimento della zia, di raggiungere la cima di Hawk Peak, il monte più alto dell'isola, dove probabilmente riuscirà a ricevere la tanto attesa chiamata. Così iniziano le vicende di questo piccolo, ma stupendo gioco indie.

A Short Hike

A Short Hike

Anno: 2019

Piattaforme: PC, Switch, PS4, XBOX One

Genere: Avventura

Sinossi

"Segui i sentieri indicati o esplora a piacimento mentre ti fai strada verso la cima. Lungo il percorso incontrerai altri escursionisti, scoprirai tesori nascosti e potrai ammirare il mondo che ti circonda." - Pagina ufficiale su Steam

Recensione

Come il titolo riesce a dire in maniera estremamente diretta ed efficace, A Short Hike è un gioco molto breve, e non troverete più di 6 ore di contenuto, anche puntando al 100%. Tuttavia, la bellezza di questo titolo sta proprio nel quanto efficacemente riesce a coinvolgerti nell'esperienza che costruisce nonostante il poco tempo a disposizione. Ma partiamo per ordine, di cosa parla questo gioco?

Claire è un volatile (fateci l'abitudine! Tutti i personaggi del gioco sono animali antropomorfi) proveniente dalla città, e si trova in visita alla zia su un'isola nel mezzo dell'oceano. Per ricevere una telefonata molto importante, sotto consiglio della zia, la ragazza dovrà recarsi sulla cima di Hawk Peak, il monte più alto dell'isola e popolare meta turistica. Inizia così la sua avventura, dove incontrerà gli abitanti dell'isola, tesori nascosti e tanto altro, fino a giungere all'agognata meta.

Come ci si potrebbe aspettare da un titolo con queste premesse, A Short Hike è un open world, dove si potrà esplorare a piacimento ogni angolo dell'isola in cui è ambientato. Claire, nonostante sia munita di ali, non può infatti volare direttamente fino alla cima dell'isola, ma sarà costretta ad avventurarsi per i vari sentieri che si diramano tra boschi, fiumi e dirupi. Ciononostante, le opzioni di movimento a nostra disposizione non sono per niente limitate, in quanto potremmo planare per spostarci facilmente tra varie altezze, ma anche arrampicarci sulle pareti delle montagne ed effettuare salti a mezz'aria utilizzando Piume Dorate, delle risorse ottenibili esplorando l'isola.

Parlando della mappa, è senza ombra di dubbio la componente migliore di questo gioco. L'intero ambiente è pieno di contenuto da esplorare che va ben oltre il semplice raggiungere Hawk Peak, NPC con cui interagire e scambiare quattro chiacchiere, quest secondarie da portare a termine per ottenere ricompense, sfide a tempo e tanto altro. Il finale del gioco sulla cima può essere inoltre raggiunto seguendo centinaia di possibili strade e percorsi possibili, dando al giocatore la libertà di prendersi tutto il tempo necessario e godersi la scampagnata in montagna inseme alla protagonista.

Le attività proposte da A Short Hike sono estremamente variegate, e si espandono dal raggiungere determinati luoghi nel tempo minore possibile, al pescare con calma sulle rive dei corsi d'acqua che scorrono tra i vari sentieri. È da notare che le challenge opzionali che conseguono da questa varietà sono state tarate in modo da non pesare eccessivamente anche su i giocatori che puntano al 100% del gioco, allungando il contenuto totale solo di poche ore per i cacciatori di trofei più accaniti. 

Dopo aver detto tutto ciò, è importante notare una cosa estremamente importante, per quanto possa sembrare ovvio dalla premessa. Visto il tempo di gioco che questo titolo ha da offrire, non vi aspettate nulla di estremamente approfondito: i minigiochi hanno spesso solo un livello di difficoltà, i tesori da trovare dopo un po' inizieranno a sembrarvi ripetitivi e persino i pesci da pescare non saranno più di una ventina. Questo non deve essere visto come un punto a sfavore del gioco, ma solo un avvertimento nei confronti dei giocatori che cercano una sfida più complesse o montagne di contenuti: non li troverete in questo titolo.

Altro punto da tenere in mente è il lato narrativo di questa avventura, che è poco approfondito a causa del numero limitato di dialoghi a nostra disposizione. Tuttavia, nonostante ogni personaggio da solo non è degno di nota e nessuno di loro riesce a restare impresso nella mente del giocatore (salvo, forse, per Claire, ma solo in virtù dell'essere protagonista), nel complesso tutti contribuiscono a rendere l'isola viva, rendendo il processo di esplorazione sempre più immersivo. La storia che A Short Hike vuole raccontare non è quella dei personaggi, ma bensì l'esperienza stessa che la ragazza vive durante la sua giornata in montagna.

Sul versante grafico invece, è stato adottato uno stile 3D ma con un filtro che lo rende estremamente pixellato, avvicinandosi molto a quella che era la risoluzione dei giochi per Nintendo DS; insieme al design estremamente cartoon e semplice, questi elementi creano un connubio perfetto che fornisce a questo gioco una forte identità grafica, e riesce perfettamente a colpire nel cuore i fan di avventure simili delle vecchie generazioni videoludiche (vi ricorda qualcosa Animal Crossing: Wild World per DS?). Nel caso però non siate troppo fan di questo stile, tramite le impostazioni è possibile ridurre i livelli del filtro fino ad eliminarlo del tutto.

La colonna sonora, scritta da Mark Sparling, si adatta perfettamente all'ambiente di gioco, ed è stata pensata per cambiare dinamicamente agli ambienti in cui ci si trova man mano che si esplora: calma per una passeggiata in riva al mare, movimentata se si sta invece volando sull'isola. Le melodie sono ben scritte, e riescono in pieno a fornire il senso di avventura, ma anche nostalgia, che si prova nel giocare a questo titolo. Sul versante effetti sonori è stato effettuato un grande lavoro di registrazione per riuscire in pieno a coinvolgere il giocatore nel mondo di gioco.

A Short Hike non è un gioco per tutti i palati, ma se si riesce ad entrare in sintonia con ciò che ha da offrire, preparatevi a vivere una dolcissima esperienza videoludica da consumare in un solo pomeriggio.

VOTI:
Gameplay: 8
Grafica: 8.5
Sonoro: 9
Narrativa: 8

Voto finale: 8.5

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Rise of the Ronin: rilasciato un nuovo trailer

23 Febbraio 2024

Elden Ring: Shadow of the Erdtree, ecco il primo trailer

21 Febbraio 2024

Le 5 piattaforme più stravaganti dove è stato giocato Doom

21 Febbraio 2024

Nintendo Partner Showcase: tutti gli annunci

21 Febbraio 2024

Nintendo e Pokémon: ecco due Direct

20 Febbraio 2024

Le notizie Gaming più importanti della settimana dal 12 al 18 febbraio | XEUDWEEKLY

19 Febbraio 2024