search menu

L’anime de Il Signore degli Anelli

root • 22 Giugno 2023

forum

0

La terra di mezzo e i suoi personaggi torneranno al cinema in una versione animata, nella quale verrà raccontata la fondazione leggendaria del fosso di Helm.

Come annunciato da Variety il film è atteso nelle sale cinematografiche per il 12 aprile 2024.

Il Signore degli Anelli: la guerra di Rohirrim sarà un film anime che combinerà gli amati personaggi e le location de Il Signore degli Anelli di Peter Jackson con lo stile dell’animazione giapponese.

La regia sarà, perciò, affidata a Kenji Kamiyama (Blade Runner: Black Lotus e Ghost in the Shell: Stand Alone Complex) mentre chi si occuperà dell’animazione sarà lo studio anime Sola Entertainment(solitamente si occupa di CGI all’interno degli anime) che ha collaborato con il regista in passato.

La sceneggiatura, per non abbandonare lo stile originario della trilogia di Peter Jackson, è stata affidata a Phoebe Gittins, figlia della co-sceneggiatrice dei primi tre film e Arty Papageorgiou ed è basata su una storia di Jeffrey Addiss e Will Matthews.

Per esplorare l’universo di Tolkien utilizzando i codici dell’anime, sono state impiegate diverse tecniche di animazione, che vanno dalla CGI all’animazione più tradizionale in 2D, nonché l’uso di tecniche di motion-capture, stessa tecnica usata nell’anime The God of Highschool, dove Sola Entertainment ha collaborato. Per garantire un realismo ottimale, gli animatori del film sono stati invitati a studiare i cavalli e a praticare l’equitazione.

La Warner Bros. che detiene i diritti di una delle saghe con il maggior successo della storia del cinema, da cui recentemente è stata tratta una serie Tv targata Prime Video, ha deciso di continuare a cavalcare l’onda del successo che sta avendo l’universo creato da Tolkien con un nuovo prodotto ambientato 200 anni prima il viaggio di Frodo e dei suoi compagni verso il Monte Fato.

L’uscita nei cinema, come dicevamo, è prevista per il 12 aprile 2024 e solo successivamente sarà distribuita sulla nuova piattaforma streaming Max, il nuovo servizio di Warner. Manca ancora tanto e le conferme e le smentite si accavallano velocemente.

Sebbene Peter Jackson non sia coinvolto nella produzione di questo film, la co-sceneggiatrice delle trilogie dell’Anello e dello Hobbit, Philippa Boyens, è accreditata come produttrice esecutiva del progetto.

L’unica certezza, per ora, è che la trama si concentrerà su Helm Hammerhand (Helm Mandimartello nella versione italiana), re di Rohan, che darà nome al celebre fosso in cui è ambientata una delle battaglie più iconiche di tutta la saga, rappresentata cinematograficamente ne Il signore degli anelli e le due torri.

Date le poche informazioni si pensa che il centro della storia sarà un’altra grande battaglia con lui protagonista, ovviamente non sappiamo quante libertà si siano presi gli scrittori per la sceneggiatura ma basandoci sugli scritti di Tolkien sappiamo che il materiale da cui attingere è pressoché infinito.

La storia da cui attingeranno gli sceneggiatori è stata raccontata in una delle appendici de Il Signore degli anelli, dove viene narrata la storia della casa reale di Eorl che governava Rohan.

Il film è stato presentato all‘Annecy International Animation Film Festival dove sono state proiettate alcune scene in esclusiva. In queste prime clip ci viene mostrata la sequenza di apertura, che introduce il personaggio di Hera, una scena di dialogo nella sala del trono del re Helm e infine un breve teaser che annuncia le principali scene d’azione del film.

Nonostante i pochi minuti di proiezione l’entusiasmo e l’eccitazione del pubblico all’Annecy era visibile, come ci riporta la testata francese Allocine che è stata tra le poche fortunate ad assistere alla proiezione.

Non solo il pubblico presente in sala era entusiasta dell’opera ma anche la produttrice esecutiva Philippa Boyens è intervenuta dichiarando: “Avevamo discusso l’idea di trasporre le avventure di Frodo in animazione, ma sembrava poco naturale, poi, all’improvviso, è venuta l’idea di concepire il film come un anime giapponese, cosa che mi ha subito affascinato”.

Oltre alla produttrice esecutiva sul palco è intervenuto anche il regista Kenji Kamiyama che ha ammesso umilmente che “Quando mi hanno parlato del film, ho espresso dei dubbi sulla mia capacità di lavorare su un progetto del genere E poi non pensavo che un progetto di animazione ispirato a Il Signore degli Anelli sarebbe realmente diventato realtà”.

Dalle poche immagini presentate si intuisce una cosa, che il protagonista del film non sarà il re come inizialmente si poteva pensare, ma sua figlia, che negli scritti di Tolkien non aveva nome, ma che adesso sappiamo si chiamerà Hera.

Sebbene sarà un film di guerra dove morte e distruzione, molto probabilmente, faranno da padrone, il punto di vista sarà più femminile, un ottimo pretesto per ribaltare la narrazione maschile delle guerre a cui siamo abituati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Omori: Il celebre videogioco Indie riceverà un manga!

2 Marzo 2024

Gli annunci manga della settimana dal 26 febbraio al 2 marzo

2 Marzo 2024

I manga più venduti in Giappone dal 19 al 25 febbraio- Oricon

1 Marzo 2024

Trailer per la terza stagione di One Punch Man: svelato lo studio d'animazione

29 Febbraio 2024

L'intervista al CEO di Crunchyroll: sì ai sottotitoli con IA

27 Febbraio 2024

Le uscite manga della settimana in Italia dal 26 febbraio al 1 marzo

27 Febbraio 2024