search menu

Morta a 36 anni Nami Sano, creatrice di “Sakamoto Desu Ga?”

root • 17 Agosto 2023

forum

0

Il dipartimento editoriale della rivista Harta di Kadokawa ha annunciato sull’account Twitter della rivista che Nami Sano è deceduta il 5 agosto a causa di un cancro all’età di 36 anni, il funerale si è tenuto il 7 e 8 agosto.

Secondo il messaggio sull’account Twitter di Harta da parte di Kadokawa e della famiglia di Sano, alla mangaka è stato diagnosticato un cancro solo un mese fa. Sin dalla diagnosi Sano era stata in ospedale a combattere il cancro in rapida progressione, esclamando al suo editore che “una volta superato questo, sento di poter disegnare un grande manga”.

In questo suo ultimo mese di vita, Sano stava progettando un nuovo manga da serializzare sulla rivista, di cui Harta non ha rivelato nulla. Gli editori della rivista hanno condiviso con il pubblico anche un piccolo estratto dell’ultima lettera della mangaka, nella quale ha detto le sue ultime parole:

“Questa vita è stata bella. Probabilmente sono diretta verso un mondo con più libertà… Ci vediamo”

CHI ERA NAMI SANO?

Nami Sano avviò la carriera di fumettista nel 2010 con il one-shot Non-Sugar Coffee , pubblicato sulla rivista Fellows!, ma raggiunse il suo picco con la serializzazione di “Sakamoto Desu Ga?” nel 2011 e con Migi & Dali, a cui ha lavorato tra il 2017 e il 2021, che riceverà un adattamento anime questo ottobre. Nell’annuncio della redazione, hanno affermato che Sano supervisionava l’anime ed era “molto soddisfatta della qualità dell’animazione”.


“Sakamoto desu ga?”, manga comico slice of life ambientato in un liceo giapponese che ha per protagonista Sakamoto, uno studente del primo anno ritenuto da tutti un “figo”. Il ragazzo riesce sempre a risolvere i problemi delle persone attorno a lui con classe ed eleganza.
La serie ha avuto anche un adattamento anime prodotto dallo studio Deen e trasmesso in Giappone nella primavera 2016. Dynit aveva portato l’anime in simulcast su VVVVID.


La serie racconta una storia di mistero che vede una facoltosa coppia di mezz’età desiderare di avere un figlio. I due adottano un ragazzo di nome Hitori, il quale però sembra voler mantenere a tutti i costi un segreto ai due genitori: Hitori non è infatti un ragazzo solo, ma due. Chi saranno?

La serie è ancora inedita in Italia, mentre il già menzionato adattamento anime debutterà a ottobre. L’anime, prodotto da Geek Toys e CompTown, è diretto e scritto da Mankyū.

I due protagonisti sono doppiati rispettivamente da Shun Horie e Ayumu Murase. Al momento non si sa in che modo la serie arriverà al di fuori del Giappone.


L’editore ha commentato che “essere coinvolti nella produzione delle sue opere è stato un momento felice” per loro, hanno anche affermato che “ha avuto una grande influenza sui suoi colleghi mangaka e sulla redazione”. Sano stava lavorando a una nuova serie manga prima che le fosse diagnosticata la malattia.

Come ha notato la redazione, entrambe le sue opere hanno portato gioia a molte persone e Harta spera che “continueranno a far sorridere molte persone”.

Se ti sei perso le ultime novità Anime e Manga ti invitiamo a leggere il nostro XEUDWEEKLY!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Demon Slayer: Verso l'allenamento dei Pilastri da oggi nei cinema italiani!

22 Febbraio 2024

Le uscite manga della settimana in Italia dal 19 al 24 febbraio

20 Febbraio 2024

Le notizie Anime e Manga più importanti della settimana dal 12 al 18 febbraio | XEUDWEEKLY

19 Febbraio 2024

Gli annunci manga della settimana dal 12 al 16 febbraio

17 Febbraio 2024

I manga più venduti in Giappone dal 5 al 11 febbraio- Oricon

17 Febbraio 2024

Le uscite manga della settimana in Italia dal 13 al 19 febbraio

15 Febbraio 2024