search menu
Articolo Anime & Manga

Gli anime più WTF della stagione primaverile 2023

root • 22 Giugno 2023

forum

0

C’è sempre almeno un anime a stagione che guardandolo vi viene da dire “Che cosa ho appena visto?!”
Oggi scopriremo quali sono questi anime WTF della stagione primaverile.

Vi sarà sicuramente capitato di vedere almeno una volta un anime che, subito dopo il primo episodio, vi ha lasciati a bocca aperta…
Ma non per le animazioni, o la storia, o per l’incredibile umanità dei personaggi, ma perchè quello che avete visto non ha completamente senso.

Stiamo parlando di quegli anime che vi fanno esclamare WTF! (Ma cosa caz** ho appena visto!)

In che senso WTF?

Gli anime WTF sono solitamente accompagnati da una scarsa qualità nella regia e nelle animazioni, ma soprattutto la totale assenza di logica all’interno della storia.

Non dimentichiamoci neanche della quantità disumana di fanservice totalmente inutile, con il solo scopo di provocare emozioni non meglio definite nello spettatore e riempire internet di hentai sui suoi personaggi.

In poche parole, sono anime talmente tanto brutti, ignoranti e privi di uno spessore, al di fuori dell’essere un meme, che diventano per qualche strano motivo interessanti.

The Legendary Hero is Dead!

Partiamo dal meno peggio: The Legendary Hero is Dead!, disponibile su Crunchyroll è una serie fantasy-comica che vede come protagonista una “normalissima persona” amante delle cosce e delle parigine, che totalmente a caso uccide l’eroe del suo mondo e si trova costretto a sostituirlo perchè una negromante ha trasferito il suo spirito nel cadavere dell’eroe.

La quantità di fanservice è ovviamente non indifferente, si capiva già solo dalla descrizione del protagonista, ma anche la storia è stupida. Più che stupida la definirei banale, poiché sembrano esserci chissà che intrighi, trappole, giochi mentali e tentativi di dare un motivo alle azioni dei personaggi, ma sono tutti classici cliché e stereotipi che sono facilmente prevedibili e banali.

Diciamo che le regole del tipo: “aspetta che finisco il mio monologo sul nulla cosmico prima di attaccarmi”, oppure “la mia famiglia è morta e sono dovuto sopravvivere da solo, vengono applicate al 100%.

Detto questo, l’anime è tranquillamente guardabile e la opening è l’unica cosa degna di valore…

I Got a Cheat Skill in Another World and Became Unrivaled in The Real World, Too

Anche detto Isekai Cheat Skill, questo è veramente un anime WTF! (È disponibile su Crunchyroll)
Se il precedente almeno aveva una storia banale e stereotipata con delle animazioni guardabili, questo lo supera in tutto ma in negativo.

Un classico protagonista di brutto aspetto ed otaku, che viene visto male dalla società, un giorno cerca di soccorre una ragazza dalle grinfie di alcuni teppistelli finendo per essere picchiato a sua volta.

Adesso vi aspettate probabilmente un glow up assurdo degno dei migliori anime in cui il protagonista cerca di essere una persona migliore (Lookism)…

Il glow up c’è, ma solo perchè trova una porta magica per un mondo fantasy dove eredita i poteri di un saggio e diventa fortissimo senza motivo e si trasforma.

Nelle sue peripezie incontrerà diversi personaggi femminili, ma questa era ovvio; la parte effettivamente interessante è che può spostarsi tra i 2 mondi e usare suoi poteri anche in quello reale, dimostrando capacità incredibili.

Il problema è che nessuno gli dice nulla, quindi si diverte a fare suplex a orsi e sfondare campi da pallavolo come se fosse normale, tutto questo contornato da intese scene di combattimento con una CGI che causa colati di vomito, ma è ancora guardabile se si è ciechi da un occhio. Anche qui la opening è l’unica cosa bella.

KamiKatsu: Working for God in a Godless World

Questo anime è descrivibile solo con una frase: “È così brutto che fa il giro e diventa bello”

Una frase che non ha senso tanto quanto l’anime. Un isekai in cui il protagonista è costretto a sostenere una prova di fedeltà verso il culto del padre, dove probabilmente muore (non si sa), e viene trasportato in un isekai.

Questo mondo è privo di qualunque religione e libertà e tutto è controllato da un re e dai suoi Arconti. Ogni abitante deve rispondere alla legge “del fine vita” dove vengono uccisi per evitare problemi di sovraffollamento, ma chi si rifiuta viene mandato in piccoli villaggi chiamati quarantene, dove si trova il nostro protagonista.

Ma dove sta il brutto di questo anime?

Principalmente nelle animazioni non presenti, ma anche nella totale mancanza di logicità in qualunque personaggio e azione che viene mostrata a schermo.

Se nel primo anime si parlava di banalità, questa è proprio stupidità che supera il concetto di demenziale diventando un qualcosa di raccapricciante a tratti disturbante per qualcuno.

La presenza del fanservice diventa fondamentale per tenere alto l’interesse nello spettatore, e non solo, con diversi copri femminili e maschili di diversa età. Non dimentichiamoci la presenza di un intero arco narrativo sul sesso; in questo mondo gli abitanti non copulano.

Anche qui la opening e chef kiss.

Conclusione (non ne potevo più)

Come avete visto, questi anime sono formati da ignoranza pura, scarse animazioni e tanto fanservice, adatti per tutti coloro che sono stanchi dei soliti cartoni in cui è necessario accendere il cervello per comprendere le complesse ed articolate trame piene di profondità e ingegno da parte dell’autore.

Il cervello qui serve per unire le varie immagini e farne un’animazione guardabile.

Vi consiglio vivamente di recuperarli tutti, in particolare KamiKatsu, e di leggere le nuove uscite estate 2023.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Omori: Il celebre videogioco Indie riceverà un manga!

2 Marzo 2024

Gli annunci manga della settimana dal 26 febbraio al 2 marzo

2 Marzo 2024

I manga più venduti in Giappone dal 19 al 25 febbraio- Oricon

1 Marzo 2024

Trailer per la terza stagione di One Punch Man: svelato lo studio d'animazione

29 Febbraio 2024

L'intervista al CEO di Crunchyroll: sì ai sottotitoli con IA

27 Febbraio 2024

Le uscite manga della settimana in Italia dal 26 febbraio al 1 marzo

27 Febbraio 2024