search menu
Articolo Anime & Manga

5 anime LGBTQ+ da vedere per il Pride Month!

root • 12 Giugno 2023

forum

0

Giugno, il mese dedicato al Pride, è il momento perfetto per recuperare qualche anime a tema LGBTQ+. 

Ecco 5 anime LGBTQ+ da vedere durante il Pride Month!

1. NANA

Il primo anime è imperdibile, un capolavoro assoluto del target shojo: NANA.

Anche se appartiene di diritto allo shojo, l’opera affronta tematiche vicine a quelle LGBTQ+ come la ricerca della propria sessualità e le relazioni interpersonali superando i cliché soliti del genere.

La storia ruota attorno a varie relazioni amorose, ma rimane sempre originale grazie alla profondità di tutti i personaggi e alla varietà delle tematiche affrontate.

Purtroppo il manga è tutt’ora sospeso e privo di una conclusione.

Al contrario, l’anime disponibile su Netflix, anche doppiato in italiano, è concluso con un totale di 47 episodi, ma ha alcune differenze rispetto all’opera originale nella parte conclusiva.

In ogni caso, l’anime rimane l’adattamento di un vero e proprio pilastro degli shojo. Per questo, se sei un appassionat* devi vederlo per forza almeno una volta nella vita.

2. Given

Se hai già visto NANA o semplicemente stai cercando un anime che tratti temi LGBTQ+ in modo più diretto, sicuramente apprezzerai Given.

Given è un anime espressamente Boys Love che spicca per il suo realismo e romanticismo.

Un cast di personaggi umani unito dalla passione per la musica completa una delle opere d’animazione Queer più audaci degli ultimi anni.

La storia è arricchita con momenti di incredibile sentimento tra i protagonisti, e ha come base una trama a tema musicale e slice of life che non smette mai di emozionare.

Le preoccupazioni dei personaggi e le loro difficoltà sia sul piano amoroso, che su quello personale, danno vita ad un’esperienza visiva emozionante che ti terrà incollat* allo schermo fino all’ultimo episodio.

Puoi trovare l’anime su Crunchyroll.

3. Blue Period

Di solito, negli anime LGBTQ+, la sessualità dei protagonisti e le sue vicende amorose sono il fulcro stesso della storia, ma per quanto riguarda Blue Period la questione è diversa.

L’anime parla principalmente di un giovane ragazzo che si appassiona al mondo dell’arte, dove trova un rifugio da una vita tormentata e schematica come quella che gli avevano cucito addosso.

Yatora Yaguchi, lo stesso protagonista, nell anime non riesce a capire la sua sessualità, perché una volta aperto a questo nuovo mondo valuta più seriamente possibilità che non aveva preso in considerazione.

Oltre a questa sfumatura di Questioning del protagonista, è presente un personaggio apertamente transgender. Infatti, Ryuji Ayukawa è una ragazza che in precedenza è stato un ragazzo (MtF), è una ragazza che sembra integrata a pieno nella comunità scolastica anche se ci sono personaggi che le si rivolgono al maschile.

Blue Period nel complesso è un anime che riesce a far riflettere a fondo lo spettatore facendolo impersonare facilmente nei suoi protagonisti portando anche all luce dei ragionamenti e delle emozioni sopite.

L’anime è disponibile su Netflix

4. Wandering Son

Personaggi che spiccano, nessuno stereotipo: Wandering Son è sicuramente uno dei migliori anime a tema LGBTQ+.

È raro trovare un anime che comprenda varie personalità transgender privo di cliché, ma Wandering Son riesce benissimo a rappresentare tutto con onestà e delicatezza.

I due protagonisti, Shuuichi e Yoshino, sono entrambi due ragazzi trans: il primo è un FtM e la seconda una MtF .

Attraverso le vite dei due protagonisti viene facile immedesimarsi e comprendere le difficoltà del processo di transizione e che cosa significhi scoprire se stessi.

Un cast di personaggi vari unito ad uno stile di animazione unico in acquerello rendono l’anime una vera chicca se stai cercando un anime originale che parli di temi nuovi e attuali

5. Bloom Into You

L’ultimo anime consigliato è una delle storie Yuri più apprezzate degli ultimi tempi. Bloom Into You emoziona i suoi spettatori con una storia ricca di sentimento e di romanticismo.

Le due protagoniste, Yuu e Touko, vivono il loro ambiente scolastico e adolescenziale in modo molto diverso, ma riescono ad unirsi in una relazione sentimentale ricca di significato.

L’anime è costituito di personaggi realistici e di relazioni profonde che si evolvono nel tempo. I problemi dei personaggi e le loro personalità sfaccettate creano un universo vivo e pulsante che non può fare a meno di immergere ogni spettatore.

Le ottime animazioni sono solo la ciliegina sulla torta per un anime che non deluderà le aspettative della maggior parte degli appassionati ai prodotti di animazione a tema LGBTQ+.

Conclusione

Qualsiasi siano i temi più cari per te del movimento Queer, questi sono i 5 anime LGBTQ+ che ti consiglio, ma non sono i soli, a questi possiamo aggiungere opere più recenti come: ONIMAI: I’m now Your Sister, oppure Citrus. Sono sicuro che li apprezzerai!

Buona visione!

Se ti interessano le coppie tra i personaggi di anime e manga, qui puoi trovare un articolo su 10 coppie anime e manga fanmade create dai fan.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

I manga più venduti in Giappone dal 8 al 14 luglio - Oricon

20 Luglio 2024

Nuovo trailer e key visual per Dragon Ball Daima

19 Luglio 2024

Ranma ½ : Rilasciato il primo trailer per il nuovissimo remake!

18 Luglio 2024

Hiroyuki Etō e Auri Hirao a Milan Games Week & Cartoomics 2024

16 Luglio 2024

Le uscite manga della settimana in Italia dal 16 al 22 luglio

16 Luglio 2024

Le notizie Anime e Manga più importanti della settimana dall'8 al 14 luglio | XEUDWEEKLY

16 Luglio 2024